salta il sommario e vai al menu principale Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:
salta i contenuti e vai al menu di approfondimento
Lydia Schouten

XV Biennale Donna - VIOLENCE. L'arte interpreta la violenza

Lydia Schouten A Virus of Sadness
Il percorso espositivo prosegue poi con la videoinstallazione dell'olandese Lydia Schouten, incentrata sull'esperienza dell'artista a New York, in occasione di una residenza di alcuni mesi alla fine degli anni Ottanta. Impressionata dalla costante violenza e criminalità che invadeva le strade della metropoli americana, Lydia Schouten realizza una complessa opera che prende spunto dalla cronaca quotidiana, riportando notizie di aggressioni, omicidi e crimini realmente accaduti durante la sua permanenza. L'atmosfera cupa e surreale, esasperata dalla luce turchese che pervade l'ambiente e la densità di fotografie, video e oggetti che compongono l'installazione, accentuano la percezione di angoscia che l'artista ha voluto ricreare, facendo rivivere allo spettatore quello stesso stato di ansia ed inquietudine provato dalle vittime dei crimini raccontati.





salta le info generali e torna al sommario

Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea

Palazzo Massari - Corso Porta Mare 9, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949