salta il sommario e vai al menu principale Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:
I musei sono chiusi per lavori di restauro. È possibile accedere online alle collezioni

I musei sono chiusi per lavori di restauro. È possibile accedere online alle collezioni

sei in: home > Palazzo Massari > Padiglione d’Arte Contemporanea > FRANCO PATRUNO. Percorsi
salta i contenuti e vai al menu di approfondimento
FRANCO PATRUNO. Percorsi

Padiglione d’Arte Contemporanea, 2 giugno - 16 luglio 2006


Orario di apertura: da martedì a domenica 9-13 e 15-18 chiuso il lunedì
Biglietto
Intero:euro 3,00 Ridotto:euro 2,00 Gruppi(almeno 10 persone):euro 2,00(gratuito per 1 accompagnatore) - Catalogo in mostra

Le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara rendono omaggio a Franco Patruno con una retrospettiva che ripercorre i momenti salienti degli ultimi trent’anni di carriera artistica di questo maestro. Personaggio poliedrico per ingegno e interessi, Franco Patruno è un protagonista insigne e un animatore instancabile della vita artistica e culturale ferrarese e non solo ferrarese: sacerdote, giornalista, narratore, studioso di letteratura, musica e filosofia, critico e storico dell’arte, della televisione e del cinema ma anche, e soprattutto, artista di straordinaria sensibilità.

Nato a Ferrara nel 1938 inizia da giovanissimo a frequentare l’Istituto d’Arte “Dosso Dossi” e in seguito l’Accademia di Belle Arti di Modena. Nel 1957-58 collabora con Renato Sitti, Giuseppe Virgili e Ervardo Fioravanti alla Galleria “Il Bulino”. A ventitré anni entra in seminario e, contestualmente agli studi di teologia, prosegue il suo itinerario artistico e l’approfondimento della storia dell’arte e dell’estetica del cinema. È per alcuni anni docente di storia dell’arte a Ferrara e Bologna, presso la Facoltà Teologica. Inizia anche la sua attività di giornalista e collabora, tra l’altro, alla pagina della cultura de «L’Osservatore Romano». Dal 1984 è Direttore dell’Istituto di Cultura “Casa Giorgio Cini” di Ferrara dove organizza con passione e competenza, tra le altre iniziative, mostre ed esposizioni di assoluta rilevanza.

Attraverso un ricca selezione che conta centosettantacinque opere è possibile ripercorrere le principali tappe della sua attività figurativa, dagli anni Settanta ad oggi. Si tratta per la maggior parte di opere su carta, suo supporto prediletto, in cui Franco Patruno procede per coesi “percorsi” di indagine, approfondendo temi e soggetti che hanno stimolato il suo immaginario creativo. A documentare la produzione della seconda metà degli anni Settanta e dei primi anni Ottanta è una ricca selezione di Collages, tra cui i Confronti e Poesia visiva. Nel corso del decennio seguente l’attenzione di Patruno si rivolge alla scrittura, al suo valore come segno-forma e come veicolo di messaggio. Nascono così, tra le altre, le serie delle Carte da computer, poi le Scritture e le Scritture cromatiche. La figura umana è da sempre tema prediletto dall’artista: dai Volti di donna ai Compianti, dalla Via Crucis alla serie degli Angeli, degli Angeli caduti o degli Angeli della discoteca, essa accompagna l’itinerario figurativo di Patruno. Un altro importante capitolo è rappresentato dagli omaggi ai protagonisti della nostra cultura, da Richard Avedon a Umberto Boccioni a Mario Luzi.

In mostra sono presenti anche alcuni recenti pastelli su tela, come la serie dei Ritmi, che si caratterizza per una gestualità del segno forte e dinamica, quella degli Alberi, il trittico Essenze e, infine, L’unico angelo, una bellissima vetrata che testimonia tutta la sensibilità e la versatilità di questo straordinario sperimentatore di tecniche, stili e linguaggi.


A cura di Massimo Marchetti e Franco Farina

Per informazioni:
Call Center Ferrara Mostre e Musei
Palazzo dei Diamanti
Corso Ercole I d'Este, 21
44100 Ferrara
tel. 0532-244949 - fax 0532-203064
diamanti@comune.fe.it

salta le info generali e torna al sommario

Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea

Palazzo Massari - Corso Porta Mare 9, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949